Il Rotary Club di Pontedera

ROTARY CLUB DI PONTEDERA - Inizio anno Rotariano.

La lettera del Presidente Raffaele Castaldo

     

Cari Soci, cari Amici,

permettetemi innanzitutto di ringraziare nuovamente Voi tutti, le autorità ed agli ospiti per la partecipazione alla splendida serata di celebrazione di un traguardo così importante per il nostro Club: “il 60° anniversario della costituzione della Carta” oltre che il passaggio del martelletto.

Da alcune settimane, ormai, sto vivendo l’avvicinarsi dell’insediamento con una fortissima e ben motivata emozione, che si va ad aggiungere a quelle sensazioni, quei timori, e quelle intenzioni (per così dire tradizionali) che un “presidente incoming” prova, e che molti di voi prima di me hanno ben conosciuto e vissuto. Questa mia emozione oggi è legata a due aspetti fondamentali:

- il primo è quello di ricevere l’incarico “dopo Cristina”; credo sia necessario e bello esprimere e sottolineare ancora (e mai i ringraziamenti e le parole saranno esaustive) con quanta capacità e bravura, Cristina abbia saputo svolgere il suo mandato, nella pienezza dello spirito rotariano, offrendo a beneficio del Club sia le sue doti dono della tua natura d’animo (amicizia, onestà, sincerità, riconoscenza….), sia le sue ricchezze acquisite professionalmente in termini di competenza, di capacità organizzativa e di preziose relazioni.

A nome mio e di tutti i Soci ancora grazie. Sarà di modello ed ispirazione per la mia annata, so che potrò confidare in Lei e nei suoi preziosi suggerimenti.

- La seconda fonte e motivo di emozione è quella di vivere con responsabilità e consapevolezza l’incarico di Presidente in un anno così speciale in cui celebriamo il 60° anniversario della consegna della carta. Se questo traguardo è possibile è solo grazie a tutti i Soci, che nel corso del tempo hanno creduto nei principi, seminato e coltivato il seme degli ideali rotariani, servendo il club in questo territorio con passione e dedizione. È da tutti loro che dobbiamo e dovrò prendere esempio, per far sì che il nostro 60° sia non solo una meta, ma soprattutto un punto di partenza per guardare al futuro e proseguire sul nostro cammino avanti, insieme, in amicizia, in spirito rotariano, per tanti anni ancora!

Come prima tappa importante di quest’annata e di questo percorso, Vi annuncio che nel prossimo Ottobre, sabato 19, il Governatore Massimo Nannipieri ci ha concesso l’onore di poter ospitare, per la prima volta a Pontedera, l’Assemblea Distrettuale; appuntamento al quale raccomando fin d’ora a tutti di partecipare, in special modo ai nuovi Soci. Naturalmente questa occasione costituirà a tutti gli effetti l’appuntamento più importante del programma del mese di Ottobre.

 

Ringrazio già fin d’ora i Soci che hanno voluto formalmente assumere incarichi e ruoli specifici, in particolare Lucio Masut (Vicepresidente),

Massimo Ciompi (Segretario e mio amico e compagno fin dai tempi rotaractiani – preziosissima scuola),

David Anguillesi (Tesoriere),

Simonetta Vecoli (Prefetto),

i validi consiglieri: Alessandra Bianchi, Jacopo Danielli, Riccardo Merlini e Nando Palma;

i presidenti di Commissione: Fabio Volpi (C. Amministrazione), Ferdinando Palma (C. Effettivo), Giancarlo Lupi (C. Pubbliche Relazioni), Lucio Masut (C. Fondazione Rotary e C. Elezione del Presidente), Marco Giusti (C. Progetti), Alessandra Bianchi (C. Notiziario e Comunicazione).

Ringrazio inoltre Riccardo Merlini (Istruttore del Club) e Jacopo Danielli (Delegato Rapporti con Rotaract).

 

Oltre al sostegno al progetto internazionale Polioplus, volendo dare un breve accenno ai progetti che interesseranno da vicino il nostro territorio, preme ricordare che i proventi della serata del 60° anniversario saranno investiti nella costituzione di una borsa di studio per una giovane neolaureata in disclipline “STEM” (Science, Technology, Engineering and Mathematics) presso una delle facoltà di Pisa, alla quale offriremo l’importo di €1000,00.

 

Come progetto di service “principe” dell’annata, attorno cui verteranno varie iniziative, abbiamo pensato che, dopo gli incendi dello scorso anno che hanno devastato il nostro territorio, pur essendo mai abbastanza le risorse impiegate nel ripristino, non debbano essere trascurate le possibilità di monitoraggio, prevenzione e salvaguardia delle preziose aree verdi confinanti rimaste illese. A questo scopo, ci proporremo di contribuire all’acquisto di un nuovo automezzo (pick-up) accessoriato di attrezzatura specifica a supporto del monitoraggio e lo spegnimento degli incendi in dotazione alla GVA (Gruppo Volontari Antincendio) di Buti.

 

Rinnoveremo il progetto “Acqua in cartella” che vede coinvolte tutti gli alunni delle prime classi dei Licei di Pontedera, così come il contributo annuale al premio Certamen.

Ci sono poi molte interessanti idee per altre iniziative, che verranno esposte nelle prossime riunioni e di cui assieme valuteremo la fattibilità. Come ricordato in occasione del SIPE il Rotary deve sempre praticare la cultura del “FARE” e sono consapevole che la mia sola energia ed entusiasmo non basteranno. Avrò bisogno dell’esperienza, della collaborazione e dei suggerimenti di ognuno di Voi: vi prego, non fatemene mancare. Mai!

 

Per chiudere mi ispiro al Past President del club di Pisa in occasione del loro recente festeggiamento dell’85° e concludo dicendo: Viva il Rotary, viva Pontedera, Viva il Rotary di Pontedera.

 

Con amicizia rotariana,

Raffaele

 


 

Il Club compie 60 anni

Il Rotary Club di Pontedera ha un nuovo Presidente, Raffaele Castaldo, insediato con un passaggio del martelletto organizzato per una grande festa, il SESSANTESIMO anno di vita del nostro Club.

Abbiamo ricordato le nostre molte attività, i progetti sul terriorio e al di fuori, nazionali ed internazionali, mirati all'educazione, alla crescita, all'evoluzione culturale dei giovani, alla valorizzazione del terrirorio e del nostro patrimonio storico e culturale, alla solidarietà verso le persone più svantaggiate, sempre in collaborazione fattiva con le istituzioni..

Il COMPLEANNO è stato festeggiato presso Villa Scorzi con la partecipazione dei nostri giovani del Rotaract, le nostre signore dell'Inner Wheel, delle autorità Rotariane e locali.

In occasione dell'evento è stata istituita una borsa di studio di 1.000€ per un giovane neolauretao in discipline STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics).

 

 

  Passaggio del martelletto  

 

ROTARY CLUB DI PONTEDERA - 55 ANNI DI STORIA, IDEE ED EVENTI

 

  Copertina Libro Rotary Pontedera  

 

Volendo citare la presentazione del libro scritta dalla stessa commissione che ne ha curato la redazione:

Il Rotary Club di Pontedera aveva bisogno che qualcuno raccontasse la sua storia. 

Occasioni ce n’erano state, come la ricorrenza dei cinquanta anni dalla fondazione, ma nessuno aveva mai preso la penna in mano.
Sappiamo che la storia è narrazione di azioni e fatti compiuti dagli uomini nel tempo e nello spazio, di cui rimane una documentazione. La storia è fatta di documenti che testimoniano l’agire degli uomini, guidati da idee e valori che li spingono a raggiungere un fine, nel caso nostro, il bene generale della comunità, la cooperazione e la pace nel mondo.

 

Della narrazione di questo lungo viaggio nel tempo e nello spazio, compiuto dalla nostra associazione, avvertì l’urgenza la presidenza Maurizio Masini, che affidò l’incarico a una Commissione di cinque soci (Oretto Bianchi, Marco Cecchini, Dario Massei, Fernando Palmae Pierangelo Rocchi). 

La Commissione si mise al lavoro sin dall’alba dell’anno 2014.

 

La presidenza successiva Alessandra Bianchi fece sua l’opera e la confermò.

Sono stati rovistati gli archivi, sono stati letti e studiati documenti e testimonianze fotografiche e attraverso di essi sono emersi giorno dopo giorno gli uomini nel loro operare alla luce dei principi rotariani. In particolare, sono passati sotto i nostri occhi i presidenti che sono stati l’anima e il fulcro di questi cinquantacinque anni di vita del club, dal 1959, anno di fondazione, al 2014.

La narrazione storica che ne è seguita non assomiglia affatto ad un manuale di tipo scolastico anonimo e incolore, ma è un affresco dai colori intensi, in cui gli uomini hanno nelle mani la guida delle azioni e degli eventi, che dirigono con razionalità alla luce dei valori perenni, che sono il fondamento del Rotary International.

 

La narrazione che vi presentiamo è, dunque, la storia di questa associazione, che procede attraverso le azioni dei suoi presidenti, è la storia di uno dei 33mila club del RI, che ad oggi comprende oltre un milione e duecentomila soci in tutto il mondo. Questa narrazione, per concludere con le parole del nostro presidente internazionale, Gary C. K. Huang, mostra “come viviamo il Rotary, come pensiamo, come ci sentiamo dentro, come agiamo. Si tratta di come facciamo la differenza, ogni giorno, in ogni club, in ogni distretto e in ogni Paese in cui svolgiamo le nostre opere”.

 

Dalla presentazione del libro, a cura della Commissione.

Vai alla pagina "archivio" (scorri gli eventi) per leggere l'intero articolo e sfogliare il libro sui 55 anni di storia del nostro Club.


Gli ultimi soci benvenuti

Lunedì 25 Luglio 2016 è stata dedicata una riunione conviviale all'importante ingresso di due nuovi e giovani soci.

 

DAVID ANGUILLESI

nato a Pisa il 28 novembre 1972

 

Proposto dal socio Maurizio Masini

 

E’ il titolare dello studio Anguillesi Canale

 

 

ELISA LATINI

 

nata a Pontedera il 01 Aprile 1978

 

Svolge la propria attività professionale presso NAVICO R.B.U. Italia.

 

Benvenuti nel nostro Club

 

Dicembre 2016 - durante la conviviale del mese di Natale, insieme con gli auguri, il Club si è fatto "dono" di un nuovo socio, cui auguriamo una felice vita Rotariana.

 

UGO LANFRANCHI

Nato a Torino il 1 ottobre 1953

 

Proposto dal socio Riccardo Gonelli

 

Ottiene la laurea magistrale in Ingegneria Civile conseguita presso il Politecnico di Torino nel 1977. Corsi di formazione in managerial economics, gestione d’impresa, finanza, commercio e commercio con l’estero presso l’Isvor, presso la Piaggio e con il Gruppo Ilpea.

55 anni di STORIA

IIl nostro Club ha redatto una pubblicazione sulla storia delle attività svolte nei passati 55 anni, fin dalla fondazione del Club.

Il Rotary Club di Pontedera vanta una ricca storia, raccontata dai una commissione interna che ha svolto autonomamente questo importante lavoro per ricomporre la storia passata e rinverdire la nostra memoria.

 

Il libro è sfogliabile ON-LINE: clicca qui sotto:

55 anni di storia

 

RC Pontedera su FACEBOOK

Il nostro Club ha una pagina FACEBOOK!

La pagina è visibile cliccando sull'immagine qui sotto.

 

Facebook aiuterà il Club ad essere visibile ed a far partecipe la comunità di "amici" delle proprie attività.

 

La pagine verrà aggiornata insieme alle pagine di Archivio e di News del sito e conterrà informazioni e foto sulle attività e sugli eventi pubblici organizzati.

 

Sei invitato per tanto a cliccare "mi piace"!!!

 

Facebook